Corso Sicurezza Cantieri Archeologici a Cosenza

Corso Sicurezza Cantieri Archeologici a Cosenza

Scopri il nuovo corso professionale per Tecnico della sicurezza nei cantieri archeologici !

E’ l’unico corso per la Sicurezza nei Cantieri Archeologici su Cosenza e provincia offerto in esclusiva  da CorsiCosenza e AITAS (Associazione Italiana Tecnici Ambiente e Sicurezza)

 

E’ il primo ed unico corso per Tecnico della sicurezza nei cantieri archeologici a Cosenza che ti permette di svolgere la funzione di tecnico di cantiere nei cantieri archeologici.

 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

Compila subito il seguente form:

frecce1-e1515662201709 - Copia

 

frecce1-e1515662201709

  _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

INIZIO CORSO 24 FEBBRAIO 2018

 

PERCHE’ UN CORSO SULLA SICUREZZA NEI CANTIERI ARCHEOLOGICI?

Innanzitutto iniziamo col dire che un cantiere archeologico è un particolare tipo di cantiere edile che presenta diversi gradi di complessità.

Infatti si parte da un livello minimo, rappresentato da uno scavo in aperta campagna, con livelli archeologici posti a sole poche decine di centimetri sotto il piano di calpestio, fino ad arrivare a un livello massimo, come quello dei grandi cantieri nei centri storici delle città (in cui l’attività archeologica si inserisce all’interno di complesse attività di recupero di edifici, spesso fatiscenti, o di creazione di nuove infrastrutture) con una stratificazione archeologica che si sviluppa spesso per diversi metri di altezza e la cui indagine richiede quindi una progettazione particolarmente sofisticata e complessa.
Tra questi due livelli estremi si colloca una varietà infinita di casi, in cui tuttavia ci sono elementi sempre comuni tra di loro.

Infatti elementi costanti sono rappresentati dalla necessità di scavare e rimuovere quantità spesso consistenti di terra (molte volte con l’ausilio di mezzi meccanici) e dalla necessità di muoversi su una superficie particolarmente accidentata determinata dalla natura propria della stratificazione archeologica, che è fatta sì di piani orizzontali, ma anche di buche, accumuli di terra, muri parzialmente crollati o demoliti, superfici instabili, ecc..

Altro aspetto da tenere in considerazione all’interno di questo variegato scenario (e soprattutto nel caso dei cantieri più grandi e complessi) è che sono presenti persone diverse, chiamate a interagire in diversi modi tra loro e con lo spazio che ospita la loro attività.

  • Infatti abbiamo da un lato le maestranze delle ditte edili che svolgono le attività collaterali allo scavo vero e proprio (movimento terra, opere provvisionali, ecc.);

Parliamo quindi di operai addestrati alla sicurezza sia sulla base della pratica concreta e quotidiana del lavoro, sia attraverso una formazione specifica sulla sicurezza sul lavoro.

  • Dall’altro lato abbiamo invece i tecnici professionisti, formatisi sul campo, potenzialmente sensibili e formati sui temi della sicurezza, e – tecnici più giovani in formazione per i quali i temi della sicurezza spesso non sono così “presenti”, come sarebbe necessario.

In particolare,  questi ultimi devono costituire l’obiettivo principale di una sensibilizzazione sui temi della sicurezza.

 

A CHI E’ RIVOLTO IL CORSO :

Il nostro corso è dedicato a:

  • Professionisti del settore (Ingegneri, Architetti, Geometri)

Oltre che studenti e laureati in:

  • Beni Culturali
  • Lettere
  • Storia
  • Archeologia e Culture del Mondo Antico
  • Beni archeologici, artistici e del paesaggio: storia tutela e valorizzazione
  • Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici
  • Dottorandi in Discipline Archeologiche
  • Assegnisti in Discipline Archeologiche

 

Il taglio del corso sarà di tipo teorico – pratico;

Teorico perché vedremo insieme quali sono le leggi che regolano la materia, oltre che a degli accenni sui concetti principali da conoscere;

Pratico poiché vedremo tutte le tecniche, i mezzi e gli strumenti per evitare o ridurre al minimo i rischi collegati a tali attività anche attraverso numerosi esempi pratici.

 

 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

Compila subito il seguente form:

frecce1-e1515662201709 - Copia

frecce1-e1515662201709

  _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

INIZIO CORSO 24 FEBBRAIO 2018

 

OBIETTIVO :

Dare informazioni normative e tecnico-pratiche con l’obiettivo di migliorare le conoscenze per affrontare al meglio l’attività di Tecnico della sicurezza nei cantieri archeologici;

DURATA DEL CORSO :

Il percorso, della durata complessiva di 28 ore, si svolge in 4 giornate, la prima (6 ore) di carattere generale, la seconda (6 ore) sugli aspetti geologici degli scavi, le ultime due (12 ore) specifiche sui rischi del cantiere archeologico.

 

 

 _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

Compila subito il seguente form:

frecce1-e1515662201709 - Copia

frecce1-e1515662201709

  _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

INIZIO CORSO 24 FEBBRAIO 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *